Un incarnato perfetto? Si può!

Avere una pelle perfetta è il sogno di tutte: colorito luminoso, nessuna discromia, incarnato compatto e uniforme. 


Vediamo quindi quali sono i passaggi e i piccoli trucchetti da seguire per ottenere una base perfetta! 


1. PREPARARE LA PELLE 


Il primo step è la detersione! Una pelle perfettamente pulita, senza residui di trucco o sebo in eccesso è la base ideale su cui andare a lavorare. Rappresenta quindi una condizione fondamentale per un risultato perfetto, ed iniziare preparare la pelle a ricevere i prodotti di make up.


2. UNA PELLE PERFETTAMENTE LISCIA 


Su una pelle liscia e morbida il fondotinta aderisce meglio e si fonde con l’incarnato, risultando quasi invisibile. Ecco perché è importantissimo affinare il più possibile la grana della pelle effettuando scrub almeno 1 volta a settimana eliminando così cellule morte, impurità ecc.


3. PRIMER 


Quando vuoi che la tua pelle sia particolarmente perfetta utilizza, prima di procedere al make up, un primer viso. La principale funzione del primer consiste nel levigare e perfezionare la pelle in modo da consentire una migliore stesura del fondo, a questo poi si aggiungono proprietà seboregolatrici, nutrienti, antiaging o fotocorrettive a seconda delle caratteristiche specifiche del prodotto. E’ bene stendere il primer esclusivamente dopo aver applicato una crema idratante adatta al nostro tipo ti pelle. Il primer infatti non ha potere idratante (salvo gli specifici primer viso idratanti, che comunque non potranno mai sostituire una buona crema viso) e crea una sorta di ‘guaina‘ sul nostro incarnato che spesso, purtroppo, unitamente all’effetto perfezionante tende ad occludere i pori. 

4. FONDOTINTA

Lo scopo del fondotinta è quello di rendere omogeneo l’incarnato del viso. Ogni tipo di pelle necessita di un fondotinta adatto e non per questo in commercio ne troviamo di vari tipi .. Se si ha la pelle grassa i fondotinta più adatti sono quelli in mousse, in polvere e/o compatti .. Se invece hai la pelle secca e sensibile è meglio scegliere un fondotinta fluido o in crema. 

Una volta scelto il fondotinta più adatto alla propria pelle bisogna sapere come stenderlo : 

  • Se hai scelto un fondotinta liquido il consiglio migliore è quello di scegliere un pennello a lingua di gatto e stenderlo con movimenti fluidi e delicati 

  • Quello compatto si può applicare in due modi:

    1) Da asciutto per una coprenza leggera
    2) Da bagnato per un risultato più coprente

    Ha un finish mat (opaco). 

     In mousse: da non confondere con quello in crema, sebbene la consistenza possa sembrare simile.

    questo prodotto, infatti, ha una coprenza leggera e il suo finish opaco, lo rende più adatto a pelli miste o grasse.

  • Fondotinta in polvere libera o minerale: composto da polveri naturali, come l’ossido di zinco e non contiene addittivi chimici. 

    Si può utilizzare puro per una coprenza media o sopra un fondotinta liquido per opacizzarlo. Inoltre, ha un effetto illuminante sul viso e, a differenza di quello in polvere compatta.

5. CORRETTORE 


 Il correttore è un cosmetico davvero molto utile per aiutarci a migliorare l’aspetto della nostra pelle e per permetterci di realizzare una base perfetta. È importante quindi saper bene quale colore e quale texture scegliere a seconda della zona da andare a correggere


Se le occhiaie appaiono bluastre dovremo andare a coprirle con un correttore che abbia al suo interno del pigmento arancione, se invece tenderanno più al violaceo il correttore da usare dovrà essere più giallo. La stessa cosa vale per brufoletti, piccole cicatrici recenti, essendo questi di colore rosso vanno coperti utilizzando una piccola quantità di correttore color verde.


Ne esistono di tantissime formulazioni, da quelli più liquidi a quelli molto pastosi per cui bisogna fare delle distinzioni. Sicuramente per una migliore copertura dell’occhiaia il correttore dovrà essere morbido in modo da poterlo sfumare facilmente senza che si formi uno strato troppo spesso sotto l’occhio. Infatti in questa zona la pelle è molto sottile e un’eccessiva quantità potrebbe risultare pesante.



6. CIPRIA 

La cipria è spesso un prodotto di cui non si capisce bene l’uso: c’è chi la confonde con la terra abbronzante, chi la applica al posto del fondotinta quando ha fretta, chi proprio non sa cosa farne! Invece incipriare bene il viso costituisce uno dei passaggi fondamentali per una base perfetta e quindi assolutamente indispensabile.

È proprio la cipria infatti che ci permette di fissare il fondotinta per tutto il giorno evitando in questo modo il cosìdetto “effetto lucido” che molto spesso si forma su fronte e naso. Questo perché il fondotinta e il correttore sono prodotti in crema e pertanto tendono a sciogliersi se non vengono “tamponati” con un prodotto in polvere.

È importante saper scegliere quella che più si adatta alle nostre esigenze.

La cipria in polvere compatta è sicuramente la più diffusa per la sua praticità; ha infatti una confezione, spesso dotata di piumino e specchietto, molto pratica da tenere in borsa. Questo tipo di cipria è colorata e quindi bisogna stare attente a scegliere un colore che sia il più simile possibile a quello del fondotinta che abbiamo applicato. È ottima per i ritocchi veloci fuori casa.

La cipria in polvere libera invece è trasparente. Con questo tipo di cipria, data la sua polvere finissima ed impalpabile, otterremo sicuramente i migliori risultati perché non andremo ad alterare il colore del fondotinta e non rischieremo di creare strati di prodotto troppo spessi. Io la ritengo la migliore in assoluto. 

7. ILLUMINANTE

Dare luminosità al viso è un altro passaggio importantissimo per ottenere quel bell’effetto, che spesso vediamo sulle riviste, di pelle fresca e idratata. Per fare ciò ci vengono in aiuto gli illuminanti. In crema o polvere, applicati in piccole quantità sulle giuste zone del viso, lo fanno apparire più tridimensionale.

Abbiamo gli illuminanti dalle tonalità fredde, che sono tutti quei colori che vanno dal bianco perlato al rosa confetto. Questi colori sono perfetti per le pelli chiare con sottotono rosatoPoi abbiamo gli illuminanti caldi, che vanno dal bianco dorato al color champagne e che si sposano perfettamente con le pelli chiare dal sottotono gialloInfine abbiamo gli illuminanti molto caldi, che vanno dall’oro al color caramello, che si adattano meglio alle pelli più ambrate.

.. Ma esattamente, dove va applicato l’illuminante? Vi lascio qui un’immagine per rendervi meglio le idee su dove poterlo applicare senza combinare pasticci ! 

Una volta terminata la nostra base può essere utilissimo spruzzare sul viso un po’ di acqua termale o un fissatore spray per make up.  In questo modo ci assicureremo una durata impeccabile e un effetto fresco e naturale sulla pelle.

Quali sono i vostri segreti per una base perfetta? Adottate qualche trucchetto per ottenere un incarnato fresco e luminoso? Lasciate un commento qui sotto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: