Mese: dicembre 2016

Yes or Not: come indossare la pelliccia

La pelliccia rigorosamente eco è un must della stagione invernale. Ecco come indossarla per non incorrere in un errore di stile.

La stagione invernale si preannuncia molto rigida, pertanto, coprirsi ma senza rinunciare alla praticità e all’eleganza, ad uno stile sofisticato come anche sbarazzino. La giacca di pelliccia è un must have, un capo ricercato ed assai versatile. Rigorosamente ecologica, è indispensabile per qualsiasi occasione. Disponibile in tutti gli store a prezzi accessibili, vanta un’ampia gamma di modelli. Maculata, tradizionale, dai colori brillanti e le linee particolari, la pelliccia è nuovamente di moda. Semplice da abbinare, trasforma ogni outfit in unico ed inimitabile. Tuttavia, alcuni clamorosi errori di stile sono sempre in agguato.

pellicce-ecologiche-outfit.jpg

E’ uno di qui capi spalla che secondo me non possono mancare nei nostri armadi. Oltre che perfetta per proteggerci dal freddo è anche estremamente di tendenza. Che sia a gilet, a tre quarti, lunga, in stile yeti oppure bon ton, multicolor o tinta unita.. Ecco qualche idea per indossarla:

Pelliccia ecologica: dal gilet, al collo fino ai colori fluo

L’eco pelliccia è appariscente: detto questo sul look dovete agire di conseguenza. Lei è la protagonista assoluta, il resto deve essere molto semplice altrimenti il look diventa troppo eccessivo. Con il total black vai sicura così come sul classico jeans e camicia.

Look da giorno

Un gilet in pelliccia può decisamente rendere più sofisticato un comune look da giorno, ricordandosi però che ci è concesso un solo capo  “peloso” alla volta e che dovremmo mantenerci abbastanza sobri anche con gli accessori, E’ indicato su jeans e camicia e, se  vi piace la moda retrò, l’abbinamento azzeccato è quello con il jeans a zampa, ma va benissimo anche un pantalone skinny da abbinare a un maglioncino.

Look in total black

I capi in pelliccia sono già abbastanza eccentrici, quindi moltissime fashion blogger, nel proporre la loro visione della pelliccia, scelgono outfit molto sobri e spesso questo comporta  una palette cromatica molto neutra, puntando su outfit total black. In tal caso il gilet di pelliccia si può abbinare a un pantalone a tubo scuro e a una maglia nera o grigia e aggiungere la cintura in vita se la lunghezza del gilet lo consente. Borsa rigorosamente in pelle, possibilmente nere o scura.

Look da sera con gilet in pelliccia

E’ il momento di osare di più, di togliere jeans e leggings, che praticamente indossiamo ogni giorno, e di infilarci in un abitino. In questo caso l’unica regola da rispettare riguarda il colore del gilet in pelliccia: meglio evitare l’effetto maculato e indossarne uno che abbia lo stesso colore del vestito che abbiamo scelto per la serata. In tal caso potremmo anche osare con qualche accessorio grintoso. Se volete spezzare con una palette cromatica più irriverente, allora puntate su scarpe e borsa a tinta unita e possibilmente di un colore scuro.

  • se non siete troppo alte: evitate le pelliccie voluminose oppure troppo corto altrimenti ottenete un effetto ancora più “short”.
  • il colletto di pelliccia: è un’alternativa alla sciarpa. Si poggia sul cappotto, sulla giacca di pelle. Molto chic con un paio di stivali con il tacco grosso!
  • il gilet: Il gilet di pelliccia è perfetto per rendere più pesante un cappottino molto corto oppure una giacca di pelle. Crea uno strato in più e riscalda in modo molto cool. Da provare!

Per quest’anno la varietà di pellicce ecologiche proposta nelle passerelle è davvero ampia.

Si va infatti dalla pelliccia lunga a quella corta, da quella a mono petto a quella a doppio.

La giacca di pelliccia classica eco simula perfettamente il manto di volpe e visone. In fibra sintetica rispetta l’ambiente e gli animali. Declina nelle sfumature del marrone, dal più scuro al più chiaro. Chiaramente, a differenza delle tradizionali, possiede una linea più moderna e giovanile. Corta oppure lunga, si abbina perfettamente ad un maglioncino oppure ad una camicia in jeans o tartan. È ideale con pantaloni neri o in denim ed ankle boots. La giacca di pelliccia rende particolarmente con vestitini corti neri ed in unica tinta, calze nere e stivali al ginocchio.

La giacca corta di pelliccia moderna presenta nuances briose. Dai colori accesi e vivaci, non passerà sicuramente inosservata. Dal rosa confetto, al verde bosco, all’azzurro cielo, al giallo fluo, questo capospalla si può indossare in qualsiasi occasione. I colori sobri e tenui eviteranno il fastidioso effetto circo. Per una passeggiata in centro, si abbina meravigliosamente ad una t-shirt, un jeans e delle sneakers. Il look casual sarà al tempo stesso sofisticato. Da evitare assolutamente la tuta. Nonostante la giacca di pelliccia sia anche sportiva, non tollera infatti uno stile da palestra.

La linea moderna della giacca in pelliccia prevede lo stile animalier, una versione più selvaggia della tradizionale. È disponibilenel classico leopardato. Ma anche nel tigrato e maculato. L’effetto finale è sicuramente molto di tendenza. In questo caso, però, fare attenzione agli abbinamenti. Lo stile animalier pretende jeans classici oppure un pantalone nero o marrone. Una camicia nera oppure un body bianco semplice ed uno stivaletto alla caviglia. In alternativa, si può proporre con un tubino elegante nero o comunque in unica tinta. Da bandire assolutamente i leggings zebrati oppure leopardati ed i colori troppo accesi.

Scegliendo una pelliccia ecologica non sarete complici di tutto ciò.

La pelliccia ecologica è anche ambientalista, perché la lavorazione richiesta dallo scuoiamento e dalla lavorazione di pellicce vere è molto più inquinante rispetto alla lavorazione di materiali sintetici. È inoltre difficile liberarsi delle pellicce e dei loro residui tossici.

Le pellicce ecologiche sono anche più economiche di quelle vere: la lavorazione è infatti molto meno dispendiosa e di conseguenza anche il prezzo al pubblico è decisamente inferiore.

Non dimenticare mai:

  • Utilizzare capi semplici e dai colori sobri. La giacca in pelliccia è il pezzo centrale dell’outfit.

Siete in cerca di ispirazione? Provate a dare un’occhiata a questi abbinamenti 🙂

0860d0cc7a4be97448371c006a592dd1.jpg efeea1799adf634154fc0f5914c4ae79.jpg

 

4605b1a023cc275947b850f4251dcc30.jpg

Annunci

SOS Calze Parigine : Come indossarle per essere sempre al Top.

Amate e odiate, quello che è sicuro è che non sono per niente facili da abbinare: il limite con la volgarità è proprio li, dietro l’angolo! Soprattutto se non abbinate nel modo giusto. Sto parlando delle calze sopra al ginocchio, che stiamo vedendo tanto nei negozi e anche nello streetstyle.

ba4c3d96fd0dfe48d84969c677e8b357-640x300

Come abbinare le calze parigine? In inverno questa è una domanda che tante di noi appassionate di moda si fanno. Le parigine sono calze molto amate dalle fashion victim, modelli overknee che superano il ginocchio e aggiungono a qualunque look un tocco più particolare. A seconda del modello che sceglierete, il vostro outfit diventerà più romantico, più bon ton o più audace, perché alla fine parliamo di un capo di abbigliamento che si può abbinare facilmente con tutto!

Le parigine popolano da diversi anni tante collezioni di calze, Calzedonia ha inserito nel suo ultimo catalogo modelli molto belli ispirati alle nuances della stagione. Ma come potrete immaginare, un po’ tutti i marchi specializzati hanno proposto quest’anno parigine chic, modelli con applicazioni nella parte superiore come fiocchi e nastri in raso, varianti più classiche in nero, parigine di lana che si avvicinano alla forma degli scaldamuscoli e si sposano molto bene con gli stivali.

Le parigine sono nate per essere abbinate a gonne corte e shorts. Se siete amanti di uno stile romantico dagli accenti bon ton, allora potrete abbinare parigine in toni tenui a gonne a ruota o skater dress con gonna plissé, uno dei must have più popolari in questa stagione fredda. Aggiungendo al vostro look mary jane o dècolletès con tacco alto, sarete raffinate e trendy. Altro abbinamento riproposto molto spesso dalle star è quello che vede le parigine con i minidress, dai modelli stampati in color vivaci che vanno coordinati con parigine in toni chiari o tenui, ai tubini seducenti in nero e alle pencil skirt che si fermano sulla coscia, perché come è ovvio, un modello più lungo toglierebbe alle parigine tutto il loro effetto chic.

3R7A6748.jpg

Sono pochissime le gambe a cui donano e con cui le parigine risaltano al meglio. Servono gambe dritte, dalla coscia magra e senza sproporzioni; questo perchè con queste calze la coscia è in primo piano e il taglio sopra il ginocchio ingrassa e intozzisce. L’unica forma che da questo punto di vista può andare sul sicuro è la rettangolo. Le altre devono essere nella loro variante magra. Ma non solo. Io anche se sono una mela a 8 magra purtroppo dovrei accantonarle, perchè ho le ginocchia gemelle, difetto che questo tipo di calza accentua enormemente.

Con quali scarpe è consigliabile indossare le parigine?

In linea di massima non bisognerebbe mai abbinarle a scarpe con il tacco eccessivamente alto e troppo “provocanti”.

Decolletè sembra sia la prima (e unica) risposta. In realtà non è proprio così. Le parigine sono perfette anche con delle francesine con o senza tacco e con gli stivali. A seconda della vostra caviglia scegliete la soluzione migliore.

Una caviglia sottile sarà perfetta anche con una scarpa senza tacco per esempio mentre una caviglia un po’ più robusta vorrà la decolletè senza cinturini – così da slanciare le gambe – o in alternativa anche le Mary Jane con un cinturino basso come queste di Louboutin. Per lo stivale invece abbiamo due alternative: se siete molto alte va benissimo anche il contrasto tipo stivale nero e parigina grigia mentre per le bassine sarà meglio ton-sur-ton così da dare continuità alla gamba!

NO AI TRONCHETTI!

Bandite ad esempio le scarpe con tacco 12 cm a spillo. Sì invece a scarpe alte con tacco quadrato e medio come ad esempio stivaletti, camperos, mocassini e ballerine.

E voi come le indossate?🙂