Se il riscaldamento troppo alto… rovina la bellezza

Capelli spenti, pelle opaca, occhi arrossati, ecco come una temperatura troppo alta in casa in inverno può danneggiare la nostra bellezza

sciarpa_copertina.jpg

D’inverno anche la vostra bellezza sembra andare in letargo, un po’ come fanno gli animali? Nulla di strano: durante la stagione fredda, il termostato all’interno delle case è settato in media sui 23 gradi, decisamente troppo se si considera che così facendo si riduce notevolmente il tasso di umidità all’interno dei nostri appartamenti.

Il problema di tenere una temperatura troppo alta, non è solo quello legato all’inquinamento atmosferico: vi siete mai chieste, infatti, perché i capelli sono opachi e senza vita, e la pelle risulta più spenta e secca da ottobre a marzo?

Labbra screpolate

Il riscaldamento centralizzato è terribile per le labbra che possono screpolarsi e spaccarsi se non hanno il giusto livello di umidità nell’aria. Se le sentite ruvide, evitate di leccarle, perchè i succhi contenuti nella saliva non fanno che asciugarle di più. Utilizzate invece un prodotto contenente un esfoliante delicato, e dopo la doccia, quando le labbra sono ancora bagnate, strofinatele delicatamente con un asciugamano per rimuovere tutta la pelle morta. Successivamente, spalmate uno strato dibalsamo idratante per labbra.

Geloni alle mani

Non mettete mai le mani sul radiatore caldo quando sono gelate: riscaldare la pelle troppo in fretta è una delle principali cause dei dolorosi e  antiestetici geloni. Inoltre, quando fa molto freddo, ricordate sempre di spalmare sulle mani una crema che contenga almeno il 40 per cento glicerina, così da mantenere la pelle morbida ed elastica, ed evitare le terribili screpolature, tipiche di questa stagione.

Rughe del viso

Avete presente quando dicono che il freddo aiuta a mantenersi giovani? Non è del tutto sbagliato. Una temperatura troppo alta, combinata con un basso tasso di umidità, non fa che seccare la vostra pelle, tirandola e rendendola più soggetta alle rughe. Questo è infatti uno dei motivi per cui molti esperti di bellezza consigliano di modificare la propria routine di skincare in inverno, optando per una crema leggermente più idratante del solito almeno fino a primavera.

Occhi irritati

La sindrome dell’occhio secco, in inverno, viene innescata o aggravata dal riscaldamento, in particolar modo se si utilizzano le lenti a contatto. Usate dei colliri per lubrificare l’occhio ed alleviare il bruciore, e se il problema persiste investite in un umidificatore che regoli, appunto, l’umidità nell’ambiente in cui state più spesso.

Capelli spenti

Molto spesso in inverno i capelli appaiono più opachi e spenti, questo sempre a causa del basso grado di umidità presente nelle case riscaldate. Durante la stagione fredda cercate di mantenere costante la cura dei capelli, proteggendoli con prodotti contenenti oli ad alto fattore nutriente, come quello di mandorle o quello di argan. E ovviamente abbassate la temperatura di un paio di gradi quando è possibile.

Pelle squamosa

Proprio come il viso necessita della giusta umidità così anche il corpo. Braccia e gambe possono infatti risultare più squamose in inverno, screpolandosi in modo quasi impressionante. Per evitare che ciò accada bisogna idratare ogni giorno la pelle con i prodotti specifici: se la secchezza è lieve si può optare per un latte idratante, se invece la pelle è visibilmente provata, meglio usare una crema più grassa o un olio per il corpo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...