Capelli operazione estate

Estate e capelli. Un rapporto complicato…. Anche se, con le dovute precauzioni, il sole può mettere in luce tutto lo splendore della chioma.

Proprio come la pelle, anche i capelli vanno esposti ai raggi con un’adeguata protezione, da scegliere tenendo conto delle caratteristiche individuali e delle esigenze specifiche.

L’assunzione di integratori, ad esempio, può essere utile per rinforzare la cheratina e ridurre i danni solari: contengono un mix di amminoacidi come taurina, ornitina e antiossidanti come gli estratti di bacche di goji e moringa.

Capelli molto lunghi. . . Spuntatina prima di partire?


Ai danni causati dai trattamenti chimici o dall’uso di piastre e phon, in estate si aggiungono quelli favoriti da raggi Uv, vento forte, salsedine e cloro, che alterano la cheratina, i capelli tendono ad annodarsi ed a formare doppie punte, segno che la cuticola è stata danneggiata. Spuntarli può limitare i danni.

Perchè l’effetto crespo peggiora in estate?


Perchè l’azione combinata del sole e dell’acqua salata cambia la disposizione delle cariche elettriche sul fusto, rendendo i capelli meno pettinabili e facili alle rotture. Infatti, fare un trattamento disciplinante in salone all’inizio della stagione può essere utile per un’azione preventiva anche fino a 3 mesi. Sotto il sole, poi usa una protezione specifica, districa i capelli solo da bagnati, usando un pettine a denti larghi o una spazzola ad hoc. Approfitta del caldo per farli asciugare al naturale, poi non pettinarli più fino al lavaggio successivo, ma sistemali solo con le mani.

Hai i capelli lunghi? Tienili raccolti : così eviti che si aggroviglino e li difendi meglio dai danni…. Eccoti qui idee smart per un look da spiaggia!

Le boxer braids: pettina bene i capelli, separali al centro con un pettine e dividi la chioma in due sezioni. Dividi la prima sezione in 3 ciocche, partendo dalla fronte, e fai una treccia ”alla francese” cioè aggiungendo sempre più capelli alle ciocche. Fissa la treccia all’estremità con un elastico. Procedi con l’altra metà del capo, assicurandoti la distanza tra l’orecchio e il centro sia la stessa su entrambi i lati.

Lo chignon : fai una coda di cavallo alta lasciandola morbida, spettinala e cotonandola con una spazzola, avvolgila facendola girare attorno alla base. Fissala con forcine o fermagli, senza precisione, per un effetto morbido. Il tocco finale : sfila qualche ciocca dalla fronte o dallo chignon.

Per capelli mossi ”al naturale” invece fai una coda alta con treccia e appuntala sulla testa : a fine giornata i capelli risulteranno ondulati. Per non annodare le chiome fai una treccia rovesciata, con la testa capovolta, che parte dalla nuca e risale verso il centro della testa.

Maschera capelli?


Basta una o due volte a settimana, a seconda del tipo di capelli, raccogliendoli in uno chignon lasciato in posa tutta la notte. Al mattino saranno soffici e idratati, pronti per un’altra giornata di sole!

Qual è invece la vostra hair care routine? Come vi prendete cura dei vostri capelli? Ed il vostro look preferito? Fatemelo sapere qui sotto con un commento! ♥️

C’è una maschera per tutto!

Sono le regine dei trattamenti beauty: formulate con alte concentrazioni di principi attivi garantiscono risultati immediati.

Sono tra gli oggetti del desiderio cosmetico più usati. Un amore, quello per le maschere, merito delle formulazioni proposte dalle case cosmetiche, che oggi non solo sono iper-concentrate, ma anche studiate appositamente per le varie zone del corpo. Dalla testa ai piedi.

Capelli morbidi e setosi

Le maschere sono irrinunciabili soprattutto in estate, quando i capelli sono sottoposti a uno stress ambientale intenso e a shampoo frequenti. Le ore più indicate per applicare la maschera sono quelle del tardo pomeriggio: le cuticole sono più aperte e gli osti follicolari (analoghi ai pori della pelle) più dilatati, quindi più ricettivi. La frequenza è di 2-3 volte alla settimana o più se i capelli sono trattati o ricci.

Viso e collo a prova di aging

Per viso, collo è décolleté puoi contare su formule con prestazioni da Spa, come le maschere in tessuto- non tessuto impregnate di sieri e sostanze attive, o le slice mask, dischetti imbibiti di principi attivi, da applicare da soli o tutti contemporaneamente sul viso e il collo per trattare inestetismi diversi (per esempio, la pelle impura della zona T e quella più secca del resto del viso e del collo).

Tra i grandi classici ci sono le maschere purificanti e detossinanti a base di argille o di carbone vegetale, ideali anche per contrastare brufoletti e untuosità della pelle, e le formule idratanti, con texture leggere, come quelle con aloe o acido ialuronico, sul collo poi vanno regolarmente applicate maschere nutrienti. Quelle specifiche per questa zona si trovano in genere sottoforma di patch, ma in alternativa puoi utilizzare una formula viso nutriente, idratante e liftante, da stendere in dosi generose sul décolléte, spesso trascurato.
Occhi e labbra da star
Per uno sguardo luminoso e labbra morbidissime, puoi provare le maschere specifiche a base di collagene e amminoacidi, solitamente a forma di patch e sagomate o in tessuto non tessuto. Quelle per il contorno occhi sono ricche di attivi idratanti, nutrienti e lenitivi (come acido ialuronico, caffeina, burro di karitè o di cacao, oli vegetali e acqua termale) che donano immediatamente un aspetto levigato e radioso. Spesso contengono anche retinolo, potente antirughe, insieme ad alghe o a miscele di peptidi, che attenuano borse e occhiaie. Quelle per le labbra invece, oltre al retinolo, utile per levigare le rughette del contorno, possono includere collagene e altri principi attivi antietà, idratanti e temporaneamente rimpolpanti.
Come vedi, oggi giorno ci sono formule specifiche per ogni parte del corpo e ogni tipo di pelle, tu come hai deciso di prenderti cura?