Galateo dell’aperitivo : l’happy hour secondo Bon Ton

L’happy hour è un momento ideale per incontrarsi, senza troppo impegno, con gli amici e godere della compagnia in modo rilassato tra quattro chiacchiere mentre si consuma un buon drink. Proprio per questo oggi, in vista del weekend, ho pensato di delineare insieme le poche semplici regole del Galateo dell’aperitivo, indicazioni utili per vivere in maniera ancora più piacevole e rilassata questo genere di eventi.

panella-151-511.jpg

Puntualità

Uno dei principi base del galateo è certamente la puntualità. Se nel caso del cocktail party si può fare una deroga a questa regola, nel caso di un aperitivo assolutamente no. L’aperitivo, a differenza del cocktail, precede e non sostituisce la cena, dunque ogni ritardo avrebbe conseguenze sul proseguimento della serata. L’orario perfetto per un aperitivo è tra le 19.00 e le 20.00 ma a seconda del luogo e delle abitudini potrebbe svolgersi anche una mezz’ora prima o dopo.

Aperitivo, non cena!

Come abbiamo appena detto l’aperitivo non sostituisce la cena ma la precede, dunque rimpinzarsi al buffet non è solo poco educato ma anche assolutamente inappropriato. I cibi che accompagnano i drink serviti servono solo per stuzzicare l’appetito ed evitare di consumare alcool a stomaco vuoto. Ricordatelo sempre!

Cosa bere

Le tipologie di bevande che si sposano con l’aperitivo sono 3: i vini, i bitter, e i vermouth. Vediamoli insieme nel dettaglio.

Un buon bicchiere di vino può essere un’ottima soluzione per un aperitivo a patto che sia fresco e leggero, come un prosecco, un rosé o uno champagne. Si può optare anche per un vino liquoroso ma questa è decisamente una scelta più impegnativa e ricercata.
Chi non ama il vino potrà puntare sui classici bitter serviti in versione tradizionale o alcolica, come il celebre Spritz. In entrambi i casi questa è sempre la scelta più easy ed apprezzata, soprattutto dai giovani che riescono a conciliare così gusto e freschezza.
Vero principe dell’aperitivo è da sempre il Vermouth: bianco, secco e con un po’ di ghiaccio e l’iconica oliva è una bevanda semplice ma decisa. Ottimo anche nella versione rossa, più dolce e aromatica, servita con arancia.

Bere in casa come al bar

Se si sceglie di organizzare un aperitivo in casa, magari subito prima di una cena, sarà importante avere delle piccole accortezze:

l’aperitivo deve essere allestito in una zona diversa da quella dedicata alla cena; andrà benissimo il salotto con divani e tavolino da caffè e qualche tavolino d’appoggio per la buvette e i cibi;
si comincia subito con l’arrivo del primo ospite per allietare il tempo in attesa che arrivino gli altri commensali;
si servono, come detto, poche e semplici portate, per lo più tartine e stuzzichini facilmente consumabili con un bicchiere in mano;
si dovranno prevedere almeno due tipi di bevande, alcolica e non;
prosecco, chamapgne e cocktail che li contengono si servono direttamente nei flute, mentre i cocktail e le bevande analcoliche si servono in brocca per poi essere versati in bicchiere.
Ad ogni bevanda è indispensabile abbinare il bicchiere corretto: flute per prosecco e champagne (per quest’ultimo anche la coppa), tulipano per i vini bianchi, ballon per vini liquorosi, calice per Spritz e simili, tumbler per gli analcolici, bicchiere da Martini, o in alternativa tumbler da liquore, per i Vermouth.

Quali sono invece le vostre usanze? 🙂

Annunci

Black Friday e Cyber Monday 2017: date e cose da sapere

Il Black Friday e il Cyber Monday sono le due date di saldi da capogiro che segnano ufficialmente l’inizio del periodo natalizio, ma come sono nati e quando saranno nel 2017? Ecco un articolo che risponde a ogni dubbio!

download

Chi non ama gli sconti? Poter prendere a prezzo stracciato l’abito che tanto desideravamo o la borsa che non riuscivamo proprio a permetterci a prezzo pieno, inutile negarlo, ci rende felici. E dopo i saldi estivi, non c’è sicuramente da demordere. Se non siete riuscite a trovare qualcosa per soddisfare i vostri standard in fatto di guardaroba, oggettistica o qualsiasi altro vostro interesse, ecco che arrivano due delle date più attese prima della fine dell’anno: il Black Friday e Cyber Monday.

Si tratta di un weekend (da venerdì a lunedì compresi) che, come sanno bene le più accanite shopaholic, dona alle amanti dello shopping (sia online che in loco) sconti da capogiro fino a più del 70%. Scarpe, abiti, borse e accessori: il Black Friday e il successivo Cyber Monday possono comprendere davvero diverse tipologie merceologiche arrivando perfino all’elettronica. Inoltre, grazie a due date così vicine al periodo natalizio, è anche possibile trovare dei perfetti regali per le feste a buon prezzo, senza dover spendere cifre davvero improponibili. Quindi, se state pensando di rinnovare improvvisamente il vostro guardaroba o se siete già pronte alla battaglia dei regali di Natale, “Venerdì Nero” e il “Lunedì Cibernetico”, vengono in vostro soccorso con tanti sconti e novità. Ecco quindi tutto ciò che c’è da sapere su questo weekend dedicato allo shopping!

Cosa sono il Black Friday e Cyber Monday?

Come spiegato sopra, il Black Friday e il Cyber Monday sono due particolari date poste negli ultimi giorni del mese di Novembre (venerdì per quanto riguarda il primo e lunedì per il secondo, così come ci ricorda la traduzione dei loro nomi). Si tratta infatti di un intero weekend caratterizzato da sconti imperdibili sia per quanto riguarda l’e-commerce sia per le compere nei negozi in loco.

Il Black Friday (Venerdì Nero) non è un vero e proprio giorno festivo, per quanto sia uno dei più amati dagli americani (ideatori proprio di queste giornate), ma costituisce una data importante e di svolta per l’inizio degli acquisti in vista del periodo natalizio. Il Cyber Monday, di conseguenza, è il lunedì successivo al Black Friday ed è dedicato a tutti gli acquisti nel campo dell’elettronica.

Come sono nati il Black Friday e il Cyber Monday?

La provenienza del Black Friday e del Cyber Monday è riconducibile alla tradizione degli Stati Uniti. Il Black Friday avviene nella giornata successiva ai celebri festeggiamenti inerenti il giorno del Ringraziamento (festa cristiana che si celebra negli USA e in Canada il quarto giovedì di Novembre). Il Venerdì Nero segna infatti, fin dagli anni ’60, l’inizio ufficiale delle compere natalizie. Ma perché quindi proprio nero e non giallo, verde, oppure blu? Il termine deriverebbe proprio all’inchiostro usato dai commercianti per segnare i conti in attivo nel registro contabile (diversamente da quello rosso utilizzata invece per quelli in perdita). Durante la giornata del Black Friday, infatti, nei negozi si prevede sempre una forte crescita delle vendite (in parole povere, tante scritte in nero!).
Ma questa non è l’unica teoria: si pensa che la parola “nero” sia riconducibile all’affluenza di traffico sulle strade e negli stessi negozi. Traffico causato dai migliaia di americani attirati dagli importanti sconti. Secondo la storia, infatti, la prima volta che si parlò davvero di Black Friday fu il venerdì dopo il Ringraziamento del lontano 1961 nella città di Philadelphia, giorno in cui le strade della città furono altamente trafficate.

Il Cyber Monday invece è un’invenzione più recente: termine usato per la prima volta dalla National Retail Federation (NRF) nel 2005, si svolge il lunedì successivo al Black Friday e concerne tutti gli acquisti online (nonostante, con l’andare degli anni, molte promozioni riguardo l’e-commerce è possibile visionarle anche durante il Venerdì Nero). Il Lunedì Cibernetico tratta principalmente tutti gli oggetti di elettronica, a partire dalla telefonia mobile, elettrodomestici e televisori, fino a PlayStation e giochi affini. Questa giornata risulterebbe quindi la più propizia per quanto riguarda gli acquisti sui siti internet di elettronica ma non mancano mai anche numerose offerte da parte di marchi d’abbigliamento e make up noti soprattutto per l’e-commerce.

Quando saranno le date del 2017?

Il Black Friday è stato ufficialmente indetto a venerdì 24 novembre 2017, giorno dopo il Ringraziamento ma, come riferito dall’Huffington Post, le prime offerte si potranno visionare dal weekend precedente, ovvero dal 18 novembre 2017. Il Cyber Monday, invece, è stato fissato a lunedì 27 novembre 2017.  Durante queste giornate non mancherà sicuramente la partecipazione di Amazon, colosso mondiale della vendita su internet, il quale come per l’anno precedente sta accuratamente scegliendo le sue offerte.

Le 5 regole da seguire per il Black Friday

Parliamo quindi delle cose da tenere a mente se si vuole davvero avventurarsi nel weekend del Black Friday: come affrontare al meglio questo evento di shopping sfrenato?

  1. La prima cosa importante da fare è identificare i negozi o i siti internet dai quali si vuole acquistare. È bene quindi stilare una lista di tutto ciò che si desidera comprare prima che il lieto giorno di acquisti faccia il suo arrivo così da non essere impreparate. Ricordatevi che la chiave del successo sta proprio in questo: “organizzazione” dovrà essere la vostra parola d’ordine.
  2. Una volta individuati i brand di fiducia (e di conseguenza gli oggetti desiderati – se scarpe, abiti, borse oppure altro), potete anche iscrivervi alla loro newsletter: in questo modo sarete sempre aggiornate sui nuovi prodotti messi in vendita e di conseguenza anche sugli sconti del Black Friday.
  3. Se siete intenzionate a focalizzare i vostri acquisti su siti internet, è bene controllare il venditore dal quale si sta acquistando. Fatevi domande di questo tipo: è un negozio sicuro? Che feedback ha sui social? Ci sono delle review sui vari oggetti in vendita? Se le risposte sono positive a tutte le domande allora potrete procedere all’acquisto. Diversamente, diffidate.
  4. Una volta individuata la credibilità del negozio online, pensate al metodo di pagamento (privilegiate una carta prepagata) e controllate le politiche di reso o rimborso in caso di merce errata? Solo in questo modo potrete avere una possibile garanzia sul vostro acquisto.
  5. Non dimenticatevi dei coupon: molti brand online oltre agli sconti del Black Friday, offrono anche dei coupon per abbassare ulteriormente il prezzo dell’oggetto. Cercate quindi questi coupon su siti internet o forum appositi.

S.O.S. Black Friday: 4 cose da evitare assolutamente

Cosa, invece, è meglio evitare?

  1. Per prima cosa, non aspettate l’ultimo minuto. Evitate di attendere il giorno stesso del Black Friday per decidere cosa acquistare, in questo modo rischierete di non avere le idee ben chiare sulla questione e quindi potrete finire con l’acquistare degli oggetti inutili (o comunque non davvero necessari).
  2. Non basatevi solo sulla cifra presente sul cartellino da venerdì, controllate i prezzi prima e dopo l’avvento del Venerdì Nero: è vero, molti negozi offrono degli sconti sostanziosi durante il Black Friday, altri invece tendono ad alzare il prezzo originale dell’oggetto creando così uno sconto “fasullo“. Attente anche alle spedizioni poiché potrebbero abbassare (o addirittura azzerare) la cifra dello sconto.
  3. Siate pazienti se decidete di ordinare online, è inutile essere frettolose: ovvio, tutti appena comprato su internet l’oggetto desiderato non vedono l’ora di riceverlo a casa! Peccato che alcuni pacchetti acquistati durante il weekend del Black Friday possano richiedere anche lunghi periodi di spedizione a causa del vasto numero di ordini.
  4. Evitate di acquistare da siti internet senza review: i feedback dei negozi sono importantissimi e sono un punto fondamentale da tenere in considerazione se si acquista online. Solo attraverso le esperienze e le recensioni degli altri utenti potrete capire se vale davvero la pena acquistare da quel sito internet oppure no e soprattutto se la qualità degli oggetti ricevuti a casa è realmente quella mostrata nelle foto.